Amore

Amore non è solo amare”, di Valeria Randone - La Stampa

Tra le frange del pensiero
Nel ventaglio dei ricordi
Dal vermiglio del mio cuore
Ti penso Ti desidero Ti amo

Jalesh

Pubblicato in poesia | Lascia un commento

Profondamente Io

Io … io … io « Roma in rima

I miei versi danzano
In quel cuore tenero
Come suonano le note
Tristi del mio pianoforte
Ma le parole scorrono
Sulla tastiera per dirti
Che Ti amerò per sempre
Amore mio

Jalesh

Pubblicato in poesia | 11 commenti

Il piacere

Due Cuori Nel Tramonto Foto - Foto Stock Gratis e Royalty-Free da Dreamstime

Il piacere di averti incontrato tempo fa
Il piacere di averti avuto vicino nei momenti importanti
Il piacere di guardarti mentre leggevi il giornale
Il piacere di essere cresciuta insieme con il passar degli anni
Il piacere di sentire che mi appartenevi un pochino
Il piacere di essere stata tua e di nessun altro
Il piacere di sentire il tuo respiro mentre dormivi
Il piacere di averti baciato e stretto sul mio petto
Il piacere di aver condiviso gioie e dolori insieme
Il piacere di essere stata insieme dopo tanti anni
Il piacere di aver affrontato questo impervio cammino
Il piacere di dirti ancora quanto io ti possa amare
Il piacere di aver visto crescere i nostri figli e nipoti
Il piacere di invecchiare serenamente insieme
Questi sono i piaceri più belli della nostra vita
Oggi sono rimasta sola a vivere questo duro cammino

Jalesh

Pubblicato in poesia | 14 commenti

Aforismi con la lettera L

gabbiano, cielo, blu, volante, uccello, volare, natura, volo, selvaggio,  animale, librarsi | Pikist

Liberare le proprie emozioni
Lasciarsi andare tranquillamente
Lamentarsi non serve a nulla
Leggere dentro l’anima aiuta
Limitare le lacrime versate
Logorarsi porta alla disperazione
Levigare segni acuminati della mente
Librarsi in voli pindarici ben radicati
Lottare per la propria libertà

Jalesh

Pubblicato in aforisma | 2 commenti

Pensieri in versi sparsi

Come scrivere un libro per bambini

Le tue parole mi trascinano sempre
Via dalla nebbia del mio nero cielo
Donandomi il giusto raggio di luce

Tanka

mina il mio cuore
un’emozione forte
per l’eternità
senza dimenticare
un fiore ti porterò

Jalesh

Pubblicato in poesia, Tanka | 1 commento

21 aprile 2021

Esile esistenza
fluttuante nell’incognito dell’Universo
hai tracciato
nel mio cuore un momento indelebile
mai dimenticherò
il tuo dolcissimo passaggio nella mia vita
per sempre

(Jalesh)

Pubblicato in poesia | 7 commenti

Verità

Vigile la mia mente ricorda
Vaga il mio pensiero nel vuoto
Volteggia negli occhi le mia vita
Vacilla il mio credo nonostante
Veleggia il mio passato sul mare
Violo la linea dell’orizzonte
Vola lontano la mia tranquillità
Vibrano le emozioni incancellabili
Vaglio le mie aspirazioni sopite
Voglio vivere vantando vittoria

(Jalesh)

Pubblicato in Pensiero | 7 commenti

Coincidenza

Era un giornata piovosa, ma Vittorio sentiva il bisogno di sgranchirsi le gambe e nonostante sarebbe stato meglio stare davanti al camino e rimanere al caldo, prese l’ombrello, indossò l’impermeabile ed uscì di casa. Erano giorni che stava rintanato in quella casa, a pensare a ricordare, a pentirsi di alcune alzate di testa dei tempi che furono. Aveva voglia di leggere qualcosa, perciò si diresse verso il negozio di libri, deciso a trovare un compagno libro per le sue triste serate in perfetta solitudine. Cominciò a sfogliare qua e là, e mentre leggeva vide una raccolta di poesie, ma non fece caso all’autore….iniziò i primi versi …
CON TE
Il mio sguardo Ti accarezza
I miei occhi Ti parlano
Il mio sorriso Ti avvolge
Le mie labbra Ti sussurrano
Ti amo Amore mio come non mai
Il Tuo viso si illumina.
R.C.
…il cuore cominciò a battere all’impazzata, Vittorio riconobbe quei versi..”Ha deciso di raccogliere le sue poesie”, pensò…. e con furia sfogliò la biografia dell’autore….non ci furono dubbi …era lei…quei versi, scritti tanti anni fa per Lui solo per Lui. Ebbe come un capogiro….non l’aveva mai più dimenticata, ma era troppo giovane per riconoscere che quello era il Vero Amore, e se lo lasciò sfuggire come vola via una rondine finita la primavera…Ricorda ancora il loro ultimo appuntamento, come se fosse stato ieri. Lei stava per prendere il traghetto e lasciare l’Isola, l’ultimo suo tentativo di fargli capire quanto lo amasse, ma all’ultimo rintocco dell’orologio del campanile della Chiesa vicino al molo….Lei saliva sul traghetto che la portava via definitivamente da quei luoghi….Sono passati tanti ma tanti anni, Vittorio non seppe mai più nulla, ma Lei è ancora nel suo cuore…..Tenendo stretto il libro che raccoglie le sue poesie si avviò verso casa…..ormai non gli resta nientr’altro di Lei…..” Le coincidenze a volte sono segnali misteriosi della vita ai quali bisogna credere”. Nel suo cuore entrò un raggio di sole.

(Jalesh)

Pubblicato in racconto | 5 commenti

Er guardiano

Da uno scatto fotografico di 65Luna

So’
er guardiano della casetta
c’ho du’ metri
de torace
fa’ la guardia non
me piace
ma troppo bella
è sta casetta

(Jalesh)

Pubblicato in poesia | 11 commenti

5 Gennaio 2021

5 Gennaio 2009

Sei il mio angelo tesoro mio

mamma

Pubblicato in Dedica | 6 commenti

L’ultima volta (19 dicembre 2008)

Lasciavi il tuo nido
impaurito e impotente
non potevi pensare
che non saresti più
tornato fra di noi

(Jalesh)

Pubblicato in poesia | 12 commenti

6 dicembre 2020

Ovunque tu sia Buon Compleanno Giuliano tesoro mio avresti compiuto 47 anni. Mi manchi tantissimo  ❤ ❤ ❤

mamma

Pubblicato in Pensiero | 22 commenti

Giugno

In una splendida serata primaverile,
Il pensiero corre corre fino ad arrivare
Ad una notte lontana ormai molto lontana,
Ma viva tanto viva nel cuore e nella mente.
Nostalgia, tristezza, ricordi, tormento,
Annebbiano la mente:
E la rabbia si imposessa dell’anima,
Il perchè debbano succedere certe cose,
Il dubbio di avere sbagliato tutto nella tua vita,
La consapevolezza di soffrire ancora,
La certezza di sentire forti ancore le emozioni,
Quelle emozioni di una volta,
Quel senso di pienezza che ti scalda il cuore.
Un brivido giù per la schiena
Ti riporta alla realtà cruda ma vera
Che oggi si srotola davanti agli occhi,
E la mancanza di coraggio a cambiare tutto,
A ricominciare a vivere,
A riprovare sensazioni ormai sopite,
A riscoprire nuovamento la gioia di vivere,
A tornare ad Amare…..
L’Amore, quel sentimento di cui ormai
Nessuno ne parla più,
Nessuno ricorda più,
Nessuno cerca più.
L’Amore che vince su tutto e su tutti,
L’Amore che ti innonda la mente,
L’Amore che ti ridà la voglia di continuare,
L’Amore che ti fa battere il cuore,
L’Amore che ti fa vivere…..

(Jalesh)

6 giugno2004

Pubblicato in poesia | 8 commenti

Ulula il vento

“Nel mio giardino triste
ulula il vento”
gemono gli alberi
secche son le foglie
appassiti i fiori
nascono sterpaglie
Nel mio giardino triste
cadono i raggi del sole
fioriscono gli alberi
verdi son le foglie
rinascono i fiori
sul prato rigoglioso
Nel mio giardino sorridente
trionfa la natura

(Jalesh)

Pubblicato in poesia | 11 commenti

ETOILES/ STELLE

Ce soir le ciel est plein d’etoiles
Leur lumière éclaircit la nuit
La lune sourit et un enfant rêve
Mes yeux verts te regardent
Soudain tout s’obscurcit et
On ne voit plus rien
L’enfant s’émerveille, il a peur
Un frastuono colpisce la mia mente
Mi guardo intorno non vedo nulla
I miei occhi scrutano meglio
Lo sguardo va oltre l’orizzonte
Paura? Emozione? Sorpresa? Speranza?
Lo vedremo e quel giorno raggiungeremo
La verità.

Questa sera il cielo è pieno di Stelle
La loro luce schiarisce la notte
La luna sorride ed il bimbo sogna
I miei occhi verdi ti guardano
Improvvisamente tutto si oscura e
Non si vede più nulla
Il bambino si meraviglia, egli ha paura
Un frastuono colpisce la mia mente
Mi guardo intorno non vedo nulla
I miei occhi scrutano meglio
Lo sguardo va oltre l’orizzonte
Paura? Emozione? Sorpresa? Speranza?
Lo vedremo e quel giorno raggiungeremo
La verità.

Pubblicato in poesia | 8 commenti

Dolce ricordo

Inebriata dal profumo dei gelsomini
l’odore del tè alla menta e del mare
Odore di cous cous zafferano e harissa
nube che avvolge l’uomo con il narghilè
Odore acre di olio fritto per dolci tipici
Dal brusio del souk dove si vende di tutto
Cupole bianche rifinite con il colore blu
Mi affiora il ricordo del mio paese natìo
dolce come il profumo di fiori esotici

(Jalesh)

Pubblicato in poesia | 10 commenti

La melodia del mare

Accosto
questa meravigliosa conchiglia
vicino all’orecchio per ascoltare
la melodia del mio amato mare
Fammi
rivivere quei momenti indimenticabili
passati al mare quando t’incontrai
e non ci lasciammo più fino alla fine

(Jalesh)

Pubblicato in poesia | 6 commenti

Sono Io

Note melodiose in una giornata triste, come il tempo, coronano il mio stato d’animo. Non vogliono essere lamentele, ma a volte si arriva al punto di dire che cosa ho fatto nella mia vita per essere così tormentata e sempre ansiosa. Eppure sono una persona dolcissima che ama il mondo che aiuta il prossimo ed ha fatto sempre del bene, almeno questa era la mia intenzione. Avrò pur commesso i miei bravi errori, ma del tutto innocui e mai per fare del male a nessuno. Sono stanca di combattere ed a volte lo sconforto prende piede e questa è una della tante volte. Una volta dico solo una volta, vorrei alzarmi e dire che bellezza oggi sono padrona del mondo sono felice di stare bene con me stessa….ma credo sia un’utopia. Non importa raccontare il mio vissuto perchè potrebbe sembrare una giustificazione al mio stato d’animo….no, tante altre persone con un vissuto peggiore del mio hanno una vita normale e non come la mia, pessimista, aberrante, insoddisfatta, distruttiva per la mia anima.

(Jalesh)

Pubblicato in Pensiero | 7 commenti

Lui

Je suis folle de lui
Je le vois de partout
Je l’immagine
je le rêve

j’essaye d’attraper l’ombre

Je lui parle
Je le bouscule
Je le gronde
Je l’embrasse

j’essaye d’attraper l’ombre

Je regarde le ciel
J’admire la mer
Je compte les vagues
Je touche les grains de sable

J’essaye d’attraper son ombre

Je suis folle de lui
Je le verrai un jour
Je l’aimerai pour toujours
Je lui appartient

J’essaye d’attraper l’ombre
Mais hélas il n’est pas là.

(Jalesh)

 

Lui

Sono pazza di lui
Lo vedo ovunque
Lo immagino
Lo sogno

Immagino di acchiappare la sua ombra

Gli parlo
Lo strapazzo
Lo rimprovero
Lo abbraccio

Immagino di acchiappare la sua ombra

Guardo il cielo
Ammiro il mare
Conto le onde
Tocco i granelli di sabbia

Immagino di acchiappare la sua ombra

Sono pazza di lui
Lo vedrò un giorno
lo amerò per sempre
Gli appartengo

Immagino di acchiappare la sua ombra
Ma purtroppo non è qui

(Jalesh)

Pubblicato in poesia | 4 commenti

Non sapevi cullarmi

Ispirazione ascoltando il brano musicale cantato da Emma Marrone

Sempre
severa nella tua rigidità
non ricordo carezze
solo rimproveri
sempre

eri
orfana della tua mamma
nessuno ti cullava
volevi carezze
Tu

non
sapevi darmi l’amore
ne avevi ancora
bisogno Tu
poverina

crescevo
mancandomi quella amorevole tenerezza
che una mamma
sa come
darti

pretendevi
il massimo da me
non ricordo mai
una favola
letta

luce
spenta dovevo dormire sola
senza una carezza
mi dovevo
temprare

donna
mamma colmavo di affetto
i miei figli
anche esagerando
forse

non
ci sei più oggi
ma io cerco
le carezze
tue

con
il pensiero immagino Te
che mi culli
nelle braccia
tue

(Jalesh)

Pubblicato in Le Petit Onze, Video | 6 commenti

Glicine

Grappoli di glicine spandono
Nell’aria un profumo inebriante
Dolce ed amaro di una nostalgia
Di giovinezza perduta nel colore
Tenue di un viola del passato

(Jalesh)

Pubblicato in poesia | 8 commenti

Katauta ( Speranza)

angoscia vai via
il sorriso tornerà
a brillare negli occhi

(Jalesh)

Pubblicato in katauta | 9 commenti

Haiku Hanami*

contemplazione
fioritura ciliegi-
la rinascita

(Jalesh)

*L’ Hanami ( “ammirare i fiori”) è la tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza della fioritura primaverile degli alberi, in particolare di quella dei ciliegi da fiore giapponesi, i sakura ( “ciliegio”). Questa tradizione, antica di più di un millennio, è ancora molto sentita in Giappone tanto da provocare vere e proprie migrazioni di milioni di giapponesi dalle loro città verso le 60 località più famose del Paese

Pubblicato in Haiku | 10 commenti

21 aprile 2020

Sei nel mio cuore per sempre

Pubblicato in Dedica | 4 commenti

I quattro fiumi di Piazza Navona

Viaggio
attraverso le quattro fontane
opere del Bernini
Piazza Navona
Roma

Esploro
i quattro angoli terrestri
il Danubio blu
il Gange
indiano

continuo
la traversata sul Nilo
grande fiume africano
luoghi storici
egiziani

Proseguo
per Rio della Plata
in sud America
continenti conosciuti
allora

Opera
in perfetto stile barocco
come grande caleidoscopico
scenario naturale
colossale

(Jalesh)

Pubblicato in Le Petit Onze | 4 commenti