Il dubbio

Immagine di Michael Parkes

Cosa mi succede?
Una strana sensazione mi assale…
Per tutto il corpo sento un fluido caldo,
Il cuore mi scoppia,
La mia mente va oltre al limite,
Il mio cervello è senza freni,
Il mio intendere è nullo,
Il mio volere è schiacciante,
L’adrenalina sale alle stelle,
Sempre più si allontana l’illusione,
Di poter vivere a modo mio….
Una trappola che mi stringe la gola,
Il respiro manca e prende l’affanno…
L’ansia mi pervade…
L’angoscia mi assilla….
La tristezza mi è amica…
I sogni svaniscono,
Sono tentata alla rassegnazione…
Ma che dico…la rassegnazione mai…
La speranza è l’ultima a morire…
E’ il vademecum della mia esistenza.
Sto riprendendo le redini della mia vita,
Devo ricominciare a sorridere,
Devo esprimere il mio IO come voglio,
Non devo piacere,
Ma devo essere accettata come tale,
Devo amare come so amare,
E non come vorrebbero gli altri.
Sono fiduciosa….
Riuscirò nuovamente ad essere Io…
Soltanto IO.
E’ il più bello dono che mi potrei fare…..

(Jalesh)

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il dubbio

  1. maxilpoeta ha detto:

    il bello di essere accettati per quello che si è non ha prezzo. Sovente proprio nell’età della saggezza apprezziamo questi valori, da giovani si è sempre alla ricerca della perfezione, poi con gli anni si pensa solo a stare bene con se stessi e a farsi accettare per quello che si è veramente.
    Un caro abbraccio 😉

  2. fulvialuna1 ha detto:

    non dobbiamo cambiare, ma come dici tu avere il coraggio della speranza, la resa è una sconfitta che avrebbe portato l’umanità alla fine.
    C’è sempre un calore nell’unico raggio di sole che possiamo cogliere. E noi siamo un raggio di sole.Tu sei un raggio di sole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...