Una scoperta meravigliosa

Passeggiando per verdi sentieri di una riserva naturale non avrei mai immaginato di trovarmi davanti ad un grandioso Castello, circondato da casupole rosse disabitate e da cipressi così alti e ben tenuti. Il mio primo istinto è stato quello di entrare in questi caseggiati rossi che un tempo dovevano essere locali della servitù. Il silenzio avvolgeva questo luogo, ma al mio entrare piccioni e cornacchie svolazzano dall’abitazione abbandonata ma accogliente. In una delle tante stanze, presumibilmente una cucina con un bel camino trovo in una nicchia un dolcissimo cherubino avvolto in un manto di canapa che regge ancora in mano una croce ed un rosario. L’angelo protettore della casa e dei suoi abitanti.  Mi chiedo ma perchè non entrare anche nel Castello. Pertanto dopo aver visitato tutte le stanze una dentro l’altra esco e cerco di entrare nel Castello. Scale e scale in ottimo stato finchè non arrivo in cima e che ti trovo? Un piccolo disimpegno con una vetrata stupenda con gli sportelli aperti, ancora in ottime condizioni. Sembra un luogo religioso, ma non lo è …è una vetrata tipo mosaico che si è ben mantenuta nello scorrere del tempo, adatta a luogo di riflessione. Che meraviglia non mi aspettavo di trovarmi in questa quiete magica e rilassante, avevo iniziato a passeggiare per eliminare la tensione accumulata durante la settimana.

Jalesh

Grazie a Kalosf, 65Luna e Tiferett

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in racconto. Contrassegna il permalink.

42 risposte a Una scoperta meravigliosa

  1. 65luna ha detto:

    Scusa se mi ripeto…sai stupire! Grazie cara, abbraccio! 65Luna

  2. lulasognatrice ha detto:

    Ancora complimenti, cara ❤

  3. Rebecca Antolini ha detto:

    … proprie queste piccole cose, ci regalano tanta serenità e gioia… bel post cara Jalesh ♥

  4. ceciliagattullo ha detto:

    Una bellissima scoperta….

  5. ombreflessuose ha detto:

    Incantevole questa tua Esplorazione

    Un saluto affettuso
    Mistral

    PS: complimenti a Tiferett, Kalosf 65Luna

  6. Geniale questa tua interpretazione— un sorriso ❤

  7. tachimio ha detto:

    Non avevo letto questo tuo mini racconto fatto utilizzando le tre foto dei nostri tre amici. Originalissimo e piacevole nella lettura. Brava davvero . Isabella Ps mi scuso se non riduco mai le foto ma ho perso il tuo suggerimento ricordi?. Forse dovrai illustrarmi di nuovo come si fa . Grazie fin da ora cara jalesh.

  8. kalosf ha detto:

    Ma vuoi vedere che ti sei inventata un nuovo modo di usare tutto il materiale fotografico che ormai si è accumulato su lnc??? Geniale!!!!

  9. Laura ha detto:

    Che bello Jalesh, li hai tutti riuniti, ❤ baci tesoro, buon inizio settimana, ❤

  10. fulvialuna1 ha detto:

    Che racconto fiabesco, anzi spirituale , un modo che sarebbe bello vedere.

  11. Piero ha detto:

    Ciao! Passo per salutarti e ringraziarti dal profondo del cuore per aver apprezzato il racconto sul blog di Kalosf. 🙂 Ti auguro una notte piena di sogni incantati. 🙂 Piero

  12. luca paladini ha detto:

    Non fosse per il naturale trascorrere del tempo e soprattutto per la mano avida e distruttrice dell’uomo che tutto vuole e tutti devasta, avrei potuto pensare ad un luogo realmente esistente. Lo spero di fantasia perché solo la fantasia può riservare a lungo lo stato delle cose e di queste mantenere intatte magia e fascino.
    Mantienine mistero, per evitare che possa essere raggiunto da altri e perderne quindi la fortunata protezione. 🙂

  13. ombreflessuose ha detto:

    Buongiorno, carissima
    Ti lascio un abbraccio
    Mistral

  14. ili6 ha detto:

    Ciao,
    entrata qui per ringraziarti per il bel commento che hai lasciato al kavvingrinus-Ili6, mi immergo in questo delicato racconto e nelle foto che lo caratterizzano. Le migliori scoperte sono quelle inattese e nate dall’intuito e da un bisogno improvviso, come quello di entrare in un luogo sconosciuto, ma sicuramente carico di fascino.
    Ancora grazie,
    Marirò

  15. alessialia ha detto:

    Ma pensa! Bellissima passeggiata nelle foto dei tre amici! Bravissima!

  16. pattykor122 ha detto:

    Delle volte basta poco per tornare ad essere sereni! Ho visto con gli occhi tuoi grazie !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...