Chi sei?

(Assisi, nell’affresco di Giotto c’è il diavolo. Tra le nuvole dell’ascesa al cielo di San Francesco si anniderebbe il diavolo.)

I miei occhi scrutano
Ti cercano.. ti troverò
Chi sei? cosa vuoi da me?
Presentati! Non nasconderti!
Non aver timore di dire
Non mi lasciare nel dubbio
Fammi vedere il tuo viso
Non ho paura, ti affronto
Ma mostrati, abbi il coraggio
Solo così potrò difendermi
Solo così potrò sapere
Cosa si nasconde dietro
Questo sipario chiuso.
Ti aspetto, sono qui
Non scappo, è arrivato
Il momento di sapere.
Voglio liberarmi di Te.

(Jalesh)

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Chi sei?

  1. tachimio ha detto:

    Rimanere nel dubbio è come rimanere stretti in una morsa. Sapere, conoscere, scoprire è la salvezza. Buona domenica. Isabella

  2. Poesea ha detto:

    Excelente.

  3. ombreflessuose ha detto:

    Affrontare e conoscere il male per poter apprezzare e gioire del bene.
    Il maligno si cela ovunque, soprattutto in mezzo alla Bellezza.. per confonderci
    Grazie, carissima
    Bacioni
    Mistral

  4. omar.m ha detto:

    La voglia della libertà e la certezza per affrontare ogni dubbio, molto apprezzata….
    Buon inizio settimana
    un abbraccio Omar

  5. stefanobu ha detto:

    E’ un’aroma di quiete ciò che si respira nel tuo blog, cara Jalesh. Sempre!

  6. afinebinario ha detto:

    Complimenti davvero.
    Davvero 😉
    un caro saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...