L’incontro

Finalmente ieri ti ho incontrato, ti ho abbracciato, ti ho sfiorato, ti ho sentito vicino e come ogni qualvolta ci rincontriamo scocca la scintilla fra noi. Eri abbastanza calmo, il tuo temperamento era un pò freddino ma son bastati pochi minuti per familiarizzare ed sentirti penetrare nelle mie vene. La leggera brezza mi accarezzava dolcemente mentre io cercavo di affrontarti e ti tenerti testa. Sei sempre impeccabile nelle tue emozioni mi sorpendi sempre, sei sempre vivo ed attento a non deludermi mai, Con te non mi stanco mai, ho sempre da imparare, sento sempre delle forti sensazioni che non si riescono ad esprimere a parole, ma le sento attraversare tutto il mio corpo come un fluido caldo che mi avvolge, che mi travolge, e mi perdo nel tuo sguardo azzurro e profondo ed infinito. Ho cominciato ad abbracciarti teneramente come quando si culla un bambino per addormentarlo, senza scossoni e silenziosa ho camminato in punta di piedi per meravigliarti e per sorprenderti. Ma tu scaltro, sempre attento, sempre vigile ad ogni mossa, hai fatto finta di non accorgerti della mia presenza, ed ogni tanto aprivi un occhio per guardare la situazione, ma sapevi che eri in buone mani, ma non volevi farti scoprire. Ma ormai mi sono fatta furba anche io, dopo tutti questi anni, allora ti ho preso in contro piede, ti ho abbracciato con tutta la mia forza ed ho attraversato completamente il tuo cuore, facendoti sentire la mia presenza preponderante. Allora non hai potuto farne a meno e con la tua grinta mi hai dato il tuo benvenuto, bagnandomi con la tua spuma bianca e frizzantina, in modo da ubriacarmi e non farmi capire più nulla. Lottavo per resistere ma le tue braccia mi circondavano sempre di più forte forte nella tua morsa e come sempre mi sono lasciata guidare dalla tua destrezza e la tua tenacia. Ammansita al tuo volere per amore, mi sono adeguata al tuo ritmo e finalmente all’unisono abbiamo attraversato tranquillamente la barriera tra il confine della realtà e dell’immensità. Che splendido incontro, è sempre bello ritrovarti ed essere sempre più innamorata di te. O mare, mio amico fedele…Non saprei vivere senza di te.

Jalesh

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in racconto. Contrassegna il permalink.

7 risposte a L’incontro

  1. Rosemary3 ha detto:

    Un racconto che mette in assoluta evidenza l’amore sviscerato per il… mare… Stupenda pagina…
    Un abbraccio
    Ros

  2. ombreflessuose ha detto:

    Ci hai condotto con bravura e meraviglia tra le braccia profonde del tuo infinito amante: il mare
    Mi piace davvero tanto, senza di lui siamo solo barche arenate in un’ isola infelice
    Bacioni
    Mistral

  3. hannaeme ha detto:

    Mi sono praticamente tuffata.
    Come si può non amarlo!!?!?!?!?!?!?!?
    H.

  4. possiblethought ha detto:

    L’incontro con il mare,anche per me,è sempre una grande emozione…Bellissime parole accompagnate da musica lieve.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...