Finalmente

Incipit con questi meravigliosi versi di Emily Dickinson
. . Se io dicessi non aspetterò?
Se io rompessi il carnale cancello e, oltrepassato, fuggissi da te!
Si aprirebbero le porte dell’inferno, ma sarei finalmente me stessa
Il nostro Amore trionferebbe a dispetto di ogni remora e principio

(Jalesh)

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Finalmente

  1. altrove76 ha detto:

    Il titolo che usi per questo post ha per me un ricordo dolcissimo di un fiore sbocciato. nel tempo quel fiore diverrà pianta da cui nasceranno altri fiori… ed io mi rendo conto ogni die che non ne farò mai più parte.
    “se io dicessi… non aspetterò…” avrei come risposta quel finalmente che oggi è davvero un contro.senso.
    E’ sempre un piacere venire a trovarti.*

  2. ombreflessuose ha detto:

    L’ attrazione carnale è una prigione senza sbarre ma chiude il cancello con chiavi introvabili
    Non serve fuggire se il cuore rimane sempre tra quelle sbarrre
    Un bacione a te
    Mistral

  3. Rosemary3 ha detto:

    Un incipit della Dickinson che a ragione ti ha suggerito splendidi versi: Credo non servirebbe a nulla fuggire, quando si è prigionieri di un amore…
    Un abbraccio
    Ros

  4. verdefronda ha detto:

    L’azione è alla base della vita, l’impulso è quello che fa vivere la libertà pur nei limiti del possibile.
    Onda emotiva azionata dall’incipit e ben espressa
    Un carissimo saluto
    Giorgio

  5. stefanobu ha detto:

    Ah, non vi fosse che un delirio di sguardi e di gesti immacolati, a sorreggere i nostri desideri sentimentali… Un tenero saluto, cara Jalesh, leggendaria Emily Dickinson.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...